La nostra Associazione

SaccoMatto, Associazione di Promozione Sociale, nasce dal desiderio comune delle musiciste Teresa Tondolo (violinista) e Viola Mattioni (violoncellista), di far confluire in una nuova ed unica realtà le molteplici esperienze accumulate in anni di lavoro, didattica, concertismo e soprattutto musica d’insieme, intesa non solo come crescita ed apprendimento musicale ma anche come condivisione profonda della musica, dello stare insieme, come percorso di ricerca e valorizzazione delle qualità e personalità di ogni singolo individuo.

L’elemento che caratterizza SaccoMatto sta nella cadenza settimanale oltre che delle lezioni individuali, di quelle collettive, in modo tale da crescere, imparare e divertirsi con il gruppo.

Che il bambino circondato da suoi “simili” sviluppi un tipo di apprendimento diverso rispetto a quello che può avere quando come modello ha solo l’adulto è studiato e provato da tempo.

Chiaramente tutto questo avviene anche grazie al lavoro svolto nel percorso individuale che va poi ad intersecarsi con il momento di musica collettiva: suonare in orchestra non è più solo un passaggio preparatorio per i vari Saggi, Concerti ed esibizioni ma è piuttosto una pratica alla quale ci si abitua e nella quale si ricerca una disciplina.

E’ importante specificare che con la parola disciplina si intende non solo un insieme di regole da rispettare ma anche un esercizio costante che richiede si un impegno ma che nel suo evolversi da grande soddisfazione ai bambini poiché essi hanno modo di prendere confidenza con la dinamica di gruppo, possono riconoscersi o meno nel gruppo, trovare la loro espressione ed identità attraverso lo stare assieme agli altri.

Le maestre fondatrici provengono entrambe dalla formazione del Metodo Suzuki ed hanno alle spalle esperienze di lavoro in Scuole Suzuki e Conservatori che hanno applicato nei loro corsi la metodologia Suzuki. Allo stesso tempo, Tondolo e Mattioni, si sono sempre cimentate anche con altre metodologie cercando in tal modo di spaziare e prendere da ciascun metodo gli elementi ritenuti più idonei. Questo permette loro di entrare ed uscire da un metodo con una certa flessibilità, stimolando così un tipo di insegnamento in continua evoluzione e movimento.

Durante le lezioni individuali e il lavoro di musica d’insieme oltre a trattare approfonditamente la tecnica strumentale e gli aspetti squisitamente musicali le insegnanti ricercano ed applicano l’approccio positivo di cui parla anche il Maestro Suzuki che mira a l’elevazione dell’ animo umano.

In questo senso ci preme comunicare l’importanza del clima positivo in cui viene messo il bambino: possiamo misurare con certezza quanto sia produttivo un insegnamento serio, che mira al miglioramento tecnico ma soprattutto umano, trasmesso in modo giocoso, con un linguaggio che si avvicini più possibile alla sensibilità dei piccoli.

I bambini accedono subito al gruppo: il primo anno nella ritmica CML 1 (Children Music Laboratory di E. Enrico), già dal secondo anno oltre al laboratorio di ritmica si entra in Orchestra.

La filosofia della Scuola SM è aperta a diversi campi,oltre alla musica, che comprendano la “Pratica”, la dedizione e l’impegno.